CERCA Ricerca avanzata
Segnala il tuo sito nel nostro motore di ricerca Modifica sito  
Newsletter
E-COMMERCE
  Alimenti e benessere
Arredamento e artigianato
E-shop Arte Libri CD DVD
Forniture ufficio e commercio
Hi-Tech
Info e servizi web
Informatica
Mall
Moda e gioielli
Salute e bellezza
Tempo libero
e-shop
Chi siamo Disclaimer
Informazioni sulla privacy
E-COMMERCE Cerca altri articoli in questa directory
Vendere abbigliamento on line E-COMMERCE NEL SETTORE ABBIGLIAMENTO
Vendere abbigliamento on line

Siete in procinto di vendere su internet abiti, cravatte, camicie, calzature, intimo, moda...? Ma siete sicuri di sapere bene cosa vi aspetta? Ecco alcuni suggerimenti per farvi riflettere... e anche per risparmiare una grande quantità di denaro!

 

Quali sono i requisiti per vendere abbigliamento on line? In realtà sono gli stessi di un punto vendita tradizionale, requisiti che qualsiasi commerciante del settore conosce bene. Il negozio dovrà avere un'ottima visibilità, avere prodotti eccellenti dal punto di vista qualità/prezzo, avere cura meticolosa delle vetrine, avere dei venditori sul punto vendita gentili e capaci di instaurare il giusto feedback con il cliente. Allora direte voi è facile? No invece e per diversi motivi, ma il principale è da attribuirsi all'ignoranza. Facciamo un esempio, se vi dicessero che in Cina avete ottime possibilità di fare business nel settore abbigliamento prima di aprire il vostro punto vendita, da bravi imprenditori, cerchereste di comprendere il territorio, i gusti, le modalità di vendita cinesi e così via. Sarebbe da squilibrati prendere l'aereo, aprire un negozio e aspettare che qualche cinese ci capiti dentro. Ebbene l'avventura di molti su internet è stata proprio questa e non perché fossero squilibrati ma perché qualcuno gli ha fatto credere che era sufficiente aprire un e-shop e aspettare che la gente acquistasse. Ci dispiace deludervi ma non è così. Se volete vendere abbigliamento su internet vi diamo alcuni suggerimenti che forse vi faranno desistere dall'aprire il vostro e-shop ma almeno vi saranno stati utili nel risparmiare tempo o denaro che poi è la stessa cosa.
Primo suggerimento:
non fate investimenti senza avere in mente una strategia

Gli errori che si commettono all'inizio sul web sono inevitabili e anche auspicabili se non vi costano grandi quantità di denaro. Più errori si commettono e più esperienza si fa. Oggi ci sono molti di siti che vi offrono l'opportunità di avere un e-shop in forma gratuita o pagando qualche decina di euro (ad esempio anche il nostro network offre e-shop gratuiti). Questo può essere un buon mezzo per fare palestra e iniziare l'approccio alla vendita on line. Quando poi avrete commesso una certa quantità di errori vi renderete conto di conoscere meglio il vostro cliente, cosa acquista on line, come rendervi visibile in rete ecc. A quel punto avrete accumulato l'esperienza per fare un piano e decidere la strategia adeguata per fare business su internet.
Secondo suggerimento:
comunicare all'utente il vantaggio  di acquistare i vostri capi di abbigliamento

Chi acquista on line probabilmente è colui che non trova, per caratteristiche o prezzo, quella cravatta o camicia sotto casa. Altrimenti quale sarebbe la sua convenienza? Chiedetevi perciò se i vostri articoli di abbigliamento hanno le caratteristiche per essere venduti in rete. Saper comunicare il vantaggio di un acquisto è l'abilità che conta di più sul web se non l'avete lasciate perdere e dedicatevi al vostro punto vendita.
Terzo suggerimento:
curare la vostra vetrina aggiornando spesso i capi di abbigliamento

Tutti coloro che hanno il punto vendita su strada sanno che un elemento determinante per vendere è la vetrina. Il modo in cui espongono e aggiornano i loro capi di abbigliamento è il frutto di un continuo feedback con il cliente. Su internet la storia non cambia. Il cliente non è più scemo di quello che entra nel vostro negozio, anzi è molto più smaliziato. Se la vetrina del vostro e-shop non è curata e aggiornata con frequenza perderete continuamente visitatori che sarà difficile riconquistare per la seconda volta.
Quarto suggerimento:
mettete a punto delle formule adatte per far rimanere e tornare il vostro utente

Carte, bollini, sconti, regali, offerte speciali, servizi cortesia, oggi non si sa più cosa si offre ad un cliente che deve fare il primo acquisto o meglio ancora, perché più prezioso, già lo ha fatto. Su internet questo aspetto ha una valenza maggiore perché non essendoci il rapporto umano ogni formula da voi adottata per vendere, se gradita,  alleggerirà questa mancanza.
Quinto suggerimento:
pubblicate immagini efficaci dei vostri capi di abbigliamento

Avete mai visto Armani pubblicare immagini scadenti delle sue creazioni? Chi compra Armani probabilmente sarà influenzato anche dal modo in cui sa presentare i suoi abiti. Paradossalmente voi ne avete più bisogno di lui perché la vostra griffe non è conosciuta altrettanto. Se i capi di abbigliamento pubblicati nel vostro e-shop non hanno quelle caratteristiche per farne risaltare la bellezza e il valore potete tranquillamente dire addio alle vendite sul web.
Sesto suggerimento:
rendere popolare il vostro e-shop su internet

Quando avrete soddisfatto le condizioni precedenti sarete pronti per dare la giusta popolarità al vostro negozio di abbigliamento on line. Anche qui è necessario avere una certa cautela negli investimenti. Mai farne di grossi inizialmente ma distribuirli nel medio periodo e in vari canali. Nel tempo capirete come concentrarli e in quale modo ottenere i migliori risultati. 
Settimo suggerimento:
per fare business ci vogliono investimenti
Quando avrete fatto le vostre brave esperienze vi renderete conto che per far decollare il vostro business su internet è necessario passare dal gratis all'investimento. Il vantaggio è che a parità di fatturato un sito di e-commerce costa molto meno di un punto vendita tradizionale. Un sito di e-commerce non ha necessità di scorte, commessi, attrezzature e non paga neanche affitti, assicurazioni, utenze e tasse varie che gravano su qualsiasi negozio di abbigliamento. Ma quali sono questi investimenti? Sono soprattutto quelli sulle idee, sulla scelta dei prodotti, sul sito e soprattutto sul marketing e visibilità. E poi c'è un altro investimento che è quello sul tempo. Bisogna infatti smentire la storiella di risultati strabilianti e immediati di internet. Non che non ci siano ma bisogna essere pazienti.

Desiderate ricevere maggiori informazioni riguardo a "Vendere abbigliamento on line"? Inviateci una e-mail
Copyright © 2004 Tutti i contenuti, anche parziali, presenti su www.liguriaimprese.it non possono essere riprodotti senza autorizzazione.